“I capelli rossi di Tori” un albo edito da Lavieri che suggerisce come sdrammatizzare per far sparire l’imbarazzo

Ve le ricordate le spille per i capelli a fiocco con cui ci mandavano a scuola negli anni ’80? Io ne ho tenuti un paio, e mia figlia inizia a guardarmi storto se solo mi avvicino a lei con un fiocchetto alla mano. In effetti, con quei fiocchi in testa mi sentivo un po’ la piccola Tori, i miei capelli non erano fiammeggianti e pazzerelli come i suoi, ma una bimba un po’ maschiaccia infiocchettata…la vergogna era dietro l’angolo.

E anche Tori, con i suoi capelli indisciplinati, che a scuola cambiano forma ad ogni lezione, ha voglia di chiudersi a riccio. M i suoi compagni possono cancellare la sua vergogna e la sua difficoltà, e anzi stupirla con acconciature bizzarre e divertenti.

Ci vuole così poco per ingigantire qualcosa che non ci piace di noi (o degli altri), ad aversela a male per un difetto o per una presa in giro. Ma ci vuole altrettanto poco per riderci su e tornare a sorridere insieme ai compagni e agli amici.

E così possiamo mostrare ai nostri bambini tra le pagine di questo albo rosso Ferrari, che a volte particolari che per noi possono sembrare tremendi per gli altri forse non sono così importanti, e quello che conta è stare insieme e magari riderci su.

“I capelli rossi di Tori” di Chae Jeong-taek, Yoon Young-cheol

Edito da Lavieri

Consigliato dai 3/4 anni

Particolarità: scritto in stampatello maiuscolo

Clicca qui per acquistarlo sullo shop dell’editore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...